Health Italia: al via il roadshow per la quotazione all’Aim

22 Novembre 2016

Definita l’offerta globale per un massimo complessivo di 1.999.214 azioni di nuova emissione pari ad un valore massimo di Euro 8 milioni.

Dal 22 novembre al 9 dicembre Health Italia S.p.A. parte con il Roadshow rivolto agli Investitori Qualificati e retail.

Continua il processo di IPO di Health Italia S.p.A. che annuncia oggi la partenza del Roadshow per la quotazione all’AIM Italia, prevista per il mese di dicembre.

L’Offerta Globale è composta da un aumento di capitale sociale, a pagamento e in forma scindibile e con esclusione del diritto di opzione ai sensi e per gli effetti dell’art. 2441, comma 5, cod. civ., per l’importo complessivo massimo di euro 8.000.000,00 tra valore nominale e sovrapprezzo, suddiviso in due distinte tranches:

  • Aumento di Capitale Istituzionale da offrirsi in sottoscrizione esclusivamente ad investitori qualificati italiani, così come definiti ed individuati all’articolo 34-ter del Regolamento 11971/1999 e ad investitori istituzionali esteri, con esclusione di quelli residenti in Australia, Canada, Giappone e Stati Uniti;
  • Aumento di Capitale Retail riservato ad altre categorie di investitori rispetto agli investitori qualificati ed istituzionali italiani ed esteri da offrirsi in sottoscrizione con un collocamento che sia effettuato in modo tale da consentire alla società di beneficiare dell’esenzione dagli obblighi di offerta al pubblico di cui all’articolo – 9 – 100 del TUF e all’articolo 34-ter del Regolamento 11971/1999.

La forchetta di prezzo è stata fissata tra € 4,0  e € 4,89 per azione, per un totale di massime n. 1.999.214 azioni di nuova emissione. Il Lotto minimo acquistabile è pari a 350 azioni.

Per la quotazione in Borsa, Health Italia S.p.A. ha scelto EnVent Capital Markets come Nomad e Gloobal Coordinator, Osborne Clarke come Legal Advisor, Banca Profilo come advisor finanziario e Specialista, JCI Capital come advisor finanziario, KPMG per la revisione contabile e fiscale e Studio Professionale Commercialisti Associati del Dott. Giovanni Frosio come commercialista.

“L’aumento dell’aspettativa di vita e la contrazione del tasso di natalità stanno determinando un progressivo invecchiamento della popolazione italiana con una conseguente sempre maggiore domanda di prestazioni sanitarie, ha dichiarato Roberto Anzanello, presidente di Health Italia S.p.A., – che insieme all’ampliamento del “campo” medico e allo sviluppo tecnologico, determinano l’impossibilità per lo Stato di mantenere livelli di copertura sanitaria pubblica per tutti i cittadini. Continua Anzanello: “Negli ultimi anni, accanto ad un  sempre maggiore impegno del Legislatore nella promozione di forme di tutela privata della salute, si è registrato un incremento della spesa sanitaria intermediata da Enti della Sanità integrativa, con un CAGR 2000-2014 pari al 7,2%  e in particolare la componente intermediata da Fondi sanitari, Casse di assistenza sanitaria e Società di Mutuo Soccorso, è passata dal 44,6% nel 2004 al 55,5% nel 2014. Cogliendo le opportunità derivanti dal progressivo sviluppo della sanità integrativa, la  mission del Gruppo è quella di consolidare un mercato in forte crescita e introdurre un range di servizi innovativi che miglioreranno la qualità e l‘accessibilità dei servizi sanitari e di welfare all‘individuo. A questo scopo Health Italia sbarca al listino dell’AIM  per accelerare i progetti in corso al fine di realizzare ancor più rapidamente la strategia aziendale finalizzata ad incrementare la qualità dei servizi offerti, il vantaggio competitivo, i ricavi societari e la già significativa redditività”.

La crescita del Gruppo, guidato da un Management con oltre 20 anni di esperienza nel settore della sanità integrativa, e basato su un network capillare di quasi 2.400 promotori e 3.110 strutture sanitarie e dentisti convenzionati, segue i seguenti driver fondamentali:

  • l’ampliamento dei canali distributivi (rete di vendita dedicata alle PMI per l’offerta di Flexible Benefits);
  • l’ampliamento della gamma di offerta (sviluppo di un sistema di medicina a distanza, apertura centri medici polispecialistici e centri odontoiatrici, sviluppo di un sistema completo di servizi sanitari online e Big Data);
  • eventuali possibilità per integrare a monte o a valle la catena del valore aziendale valutando opportunità di mercato per l’acquisizione di realtà funzionali ed integrabili nella strategia del Gruppo.

Health Italia S.p.A. è una società italiana che opera nel mercato della promozione di soluzioni di sanità integrativa e sostitutiva e gestisce su sistemi proprietari servizi di client e claim management, fornisce formazione e consulenza professionale a Fondi Sanitari, Casse di assistenza sanitaria e soprattutto a Società di Mutuo Soccorso. Il Gruppo Health Italia è inoltre attivo nel mercato dei Flexible Benefit verso società (clientela Corporate) e nell’erogazione di prestazioni sanitarie presso proprie strutture volte alla clientela Retail.

In particolare, il Gruppo Health Italia si propone di fornire, per il mercato Italiano, servizi innovativi che migliorino la qualità e l’accessibilità ai servizi sanitari all’individuo mediante la divulgazione dei principi mutualistici, la promozione dell’allargamento della base sociale e l’adesione a Società di Mutuo Soccorso , e ai relativi Sussidi Sanitari, anche tramite il coordinamento, la gestione e la formazione di reti di Promotori mutualistici.

Il Gruppo Health Italia ha chiuso il 2015 con ricavi aggregati pari a € 11,8 milioni ed un EBITDA aggregato pari a € 4,4 milioni. Il Gruppo Health Italia prevede il raggiungimento nel 2016 di ricavi aggregati pari a circa Euro 18,8 milioni con un Ebitda aggregato pari a circa Euro 6,4 milioni.