Il CdA di Health Italia S.p.A. approva il progetto di bilancio e il bilancio consolidato: crescita dei ricavi (19%) e dell’EBITDA (+7%)

3 aprile 2018

HEALTH ITALIA SPA: CRESCITA DEI RICAVI (+ 19%) E CRESCITA DELL’EBITDA (+ 7%) APPROVATI I RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2017

Il consiglio di Amministrazione di Health Italia S.p.A. riunitosi il 30 marzo 2017, ha approvato il bilancio consolidato e il progetto di bilancio al 31 dicembre 2017.

Il 2017 ha rappresentato un anno importante nel percorso di creazione di valore, di crescita aziendale e di sviluppo commerciale, un anno nel quale il gruppo ha operato compiutamente le scelte strategiche approvate dagli azionisti finalizzate a confermare la posizione di leadesrship nel mercato dei servizi di sanità integrativa e sostitutiva.

Nel 2017 si è confermato l’esito positivo del percorso avviato l’anno precedente che ha affermato ulteriormente la capacità del gruppo di migliorare costantemente sia il volume d’affari che gli indici di redditività generando risorse finanziarie

L’anno appena trascorso ha visto l’attività societaria orientata secondo tre direttrici strategiche:

  • la quotazione al mercato AIM gestito da Borsa Italiana;
  • lo sviluppo dell’attività tradizionale di promozione dei sussidi mutualistici e di erogazione di servizi sanitari;
  • l’implementazione di processi innovativi finalizzati ai mercati della sanità integrativa e del welfare aziendale.

Lo sviluppo delle attività tradizionali è stato determinato da una maggiore penetrazione commerciale, operata tramite lo sviluppo della rete di promotori mutualistici e della promozione dei sussidi mutualistici presso famiglie ed imprese, e ad una accresciuta capacità di servizio, operata tramite il rafforzamento organizzativo ed operativo della controllata Coopsalute, attraverso l’implementazione della centrale operativa e l’ampliamento del network delle strutture sanitarie convenzionate.

L’implementazione dei processi innovativi è stata dedicata con particolare attenzione allo sviluppo ed al consolidamento di un sistema di offerta, gestito dalla controllata Hi Welfare, per la gestione dei sistemi di welfare aziendale in modalità flexible benefit tramite due piattaforme informatiche proprietarie nonché alla commercializzazione dei nuovi servizi di welfare tramite un progetto di sviluppo commerciale finalizzato ad acquisire clienti nell’ampio mercato delle PMI.

Grande attenzione è stata anche prestata all’evoluzione del modello strategico di erogazione di servizi sanitarie alla clientela in una logica di accessibilità e di prossimità delle cure in un sistema di medicina a distanza organizzato finalizzato sia alla prevenzione che alla diagnosi.

Ê stato infatti avviato, all’approssimarsi della conclusione del 2017, il progetto Health Point, gestito dalla controllata Health Point s.r.l., che ha consentito di posizionare, a Busnago (MB), a Bologna ed a Formello in provincia di Roma, i primi tre sportelli di sanità leggera collocati nei centri commerciali e focalizzati sulla possibilità di erogare servizi sanitari, attualmente oltre 40, non invasivi con strumenti di medicina a distanza operati con device di ultima generazione ed il supporto di personale infermieristico specializzato.

In questo contesto nel 2017 è stata introdotta anche, a supporto della strategia di prevenzione sanitaria, la possibilità di fornire ai clienti integratori selezionati e prodotti dalla controllata SBM, società farmaceutica della quale Health Italia ha acquisito il controllo nel corso dell’anno, al fine di completare verticalmente il modello di business orientato a fornire servizi sanitari integrati ed articolati.

Health Italia S.p.A. nel 2017 è quindi riuscita a coniugare in modo efficiente ed efficace lo sviluppo delle attività tradizionali, espresso dai significativi risultati raggiunti in termini di ricavi e redditività, con l’implementazione della propria strategia di innovazione tramite una integrazione verticale ed orizzontale del proprio modello di business che ha consentito di raggiungere i risultai qui esposti.

 

Leggi il Comunicato Stampa in versione integrale