Nasce la “Banca delle Visite”, per donare una visita medica “sospesa” a chi ne ha bisogno

1 giugno 2017

Ispirandosi alla tradizione napoletana del “caffè sospeso”, Health Italia S.p.A., società leader nel panorama della Sanità integrativa e sostitutiva, attraverso la sua startup ScegliereSalute e la Fondazione Basis, promuove una nuova campagna di solidarietà per offrire visite mediche specialistiche e prestazioni sanitarie gratuite a chi ne ha bisogno. La Banca delle Visite è una piattaforma web che raccoglie donazioni di privati ed aziende in favore di altri cittadini bisognosi e associazioni di volontariato.

Nel 2016 secondo il Censis, ben 11 milioni di italiani non hanno potuto sostenere la spesa necessaria per la loro salute ed hanno rinunciato alle cure a causa delle difficoltà economiche. Per dare una risposta alla crescente domanda di cure sanitarie da parte della fascia della popolazione economicamente più colpita, Health Italia insieme alla Fondazione Basis, ente no-profit impegnato nella divulgazione dei principi mutualistici e della solidarietà sociale, ha fondato la Banca delle Visite, disponibile online sul sito di ScegliereSalute.it .

La Banca delle Visite, grazie alle donazioni di privati cittadini e aziende, garantirà ad altri cittadini ed associazioni di volontariato, l’accesso gratuito a visite mediche specialistiche e prestazioni sanitarie: le donazioni di denaro o l’acquisto diretto di prestazioni sanitarie da parte di privati cittadini o imprese diventano così prestazioni sanitarie da erogare in favore di privati bisognosi o associazioni di volontariato.

«Alla base del progetto c’è la volontà di aiutare chi non può permettersi una visita medica a pagamento, chi non può attendere i tempi del Servizio Sanitario Pubblico, chi ha bisogno di cure immediate», spiega Giuseppe Lorusso, cofondatore della startup ScegliereSalute, che ha lanciato nel 2015 un portale per raccogliere le recensioni su ospedali e strutture sanitarie pubbliche e private, sul modello TripAdvisor.

La Banca delle Visite è una piattaforma web in cui offerta e domanda si incontrano in modo trasparente e limpido. Collegandosi al portale www.sceglieresalute.it/Donazioni, ciascuno potrà acquistare una visita medica/prestazione sanitaria presente in un elenco, oppure donare una somma di denaro libera che concorrerà, assieme alle altre donazioni in denaro, all’acquisto di visite o prestazioni sanitarie.

Le prestazioni sanitarie acquistate o le somme di denaro raccolte vengono “custodite” nella Banca delle Visite. Un cittadino bisognoso, previa registrazione e accettazione delle clausole relative alla normativa sulla privacy, può richiedere una delle prestazioni disponibili in Banca. Infine la Banca contatta il professionista sanitario che eroga la prestazione senza oneri a carico del cittadino richiedente la prestazione medica.

La Banca delle Visite svolgerà questa funzione di incontro tra donatori e beneficiari delle prestazioni in forma assolutamente gratuita, senza applicare al servizio alcuna commissione. Il servizio della Banca delle Visite è disponibile anche sull’App ScegliereSalute scaricabile gratuitamente su Apple Store e Google Play.

 

«In questi tempi difficili, a causa della crescente disparità tra i legittimi bisogni dei pazienti e le risorse disponibili, spesso scarse, la nostra campagna solidale, – commenta Roberto Anzanello, presidente Health Italia – va nella direzione di garantire nuove forme di accesso ai servizi sanitari per offrire un’alternativa valida ai rigidi schemi del Sistema Sanitario Nazionale».

Il Gruppo Health Italia, prima società a quotarsi in Borsa Italiana nel 2017 per il Mercato AIM, opera nel mercato della promozione di soluzioni di sanità integrativa e sostitutiva e fornisce formazione e consulenza professionale a Fondi Sanitari, Casse di assistenza sanitaria e soprattutto a Società di Mutuo Soccorso. Health Italia è inoltre attiva nel mercato dei Flexible Benefit verso società (clientela Corporate) e nell’erogazione di prestazioni sanitarie presso proprie strutture volte alla clientela Retail. Nel 2016 ha registrato ricavi consolidati per 18,02 milioni (euro 11,8 mln nel 2015, +52%); un EBITDA di 6,05 mln.  

Infine, il Gruppo Health Italia si propone di fornire, per il mercato Italiano, servizi innovativi che migliorino la qualità e l’accessibilità ai servizi sanitari all’individuo mediante la divulgazione dei principi mutualistici, la promozione dell’allargamento della base sociale e l’adesione a Società di Mutuo Soccorso, e ai relativi Sussidi Sanitari, anche tramite il coordinamento, la gestione e la formazione di reti di Promotori mutualistici.